Castle Rock: il primo teaser della nuova serie Tv targata Stephen King e J.J. Abrams

castlerock

Dopo il successo di 11.22.63, prima mini-serie Tv Hulu che ha visto Stephen King e J.J. Abrams collaborare insieme, arriva ora un nuovo progetto ideato dai due: Castle Rock. A riguardo si sa ancora molto poco, ma a giudicare dal primo teaser trailer che vi mostriamo in coda all’articolo, lo show si concentrerà sui best-sellers del Re dell’horror. Vi terremo aggiornati man mano che arriveranno nuove notizie. Intanto buona visione!

Call of Cthulhu: The Official Game, il videogioco PS4 ispirato all’universo di HP Lovecraft

cthulhu

Call of Cthulhu: The Official Game, videogioco ispirato all’universo creato dall’autore horror H.P. Lovecraft, sarà presto disponibile per la Playstation 4. Il gioco, sviluppato da Cyanide Studio, segue le vicende di un investigatore, Edward Pierce, che proverà a risolvere un omicidio inspiegabile. Saranno proprio le sue investigazioni a fargli conoscere un universo terrificante. Non si conosce molto altro, per quanto riguarda la trama. Il gioco dovrebbe però essere rilasciato entro la fine del 2017. Segue il trailer.

 

Robert J. Sawyer vince l’edizione 2017 del Robert A. Heinlein Award

sawyer

Robert J. Sawyer, autore canadese di fantascienza, si aggiudica l’edizione 2017 del Robert A. Heinlein Award. Noto specialmente per la Trilogia dei Neanderthal (Neanderthal Parallax) e la Trilogia del Web (WWW), Sawyer nel corso della sua lunga carriera ha anche raccolto altri prestigiosi premi fra cui il Premio Aurora, il Premio Hugo e il Premio Nebula. Il suo ultimo romanzo Quantum Night, affronta l’intrigato argomento della natura della coscienza umana.

Chuck Palahniuk chiede l’aiuto dei fan per realizzare il film di Ninna nanna

chuckpalahniuk

Chuck Palahniuk, uno degli autori più controversi del panorama della letteratura contemporanea, vorrebbe realizzare una terza pellicola tratta da uno dei suoi romanzi. Stiamo parlando nello specifico di Ninna nanna, che insieme a Fight Club e Soffocare, è considerato uno dei migliori romanzi dell’autore americano. Per farlo, Palahniuk ha avviato una campagna di raccolta fondi su Kickstarter. Palahniuk si è prefissato infatti di raggiungere la cifra di $ 250,000, una cifra alquanto modesta per la realizzazione di un film (cifra fra l’altro già ampiamente superata). Per visitare la pagina Kickstarter basta cliccare qui.

 

Kipple presenta Robotfetishism, catarsi di sesso tecnologico estremo

Kipple Officina Libraria vi accompagna verso i meandri perversi di una sessualità cibernetica e quantica con il racconto Robotfetishism, di Domenico Mastrapasqua e Marco Moretti, due degli autori più intriganti ed estremi che il Connettivismo abbia mai espresso da oggi coverdisponibile in ebook nell’ambito della collana Capsule.
L’evoluzione del sesso quantico si esprime attraverso rivoli d’inventiva unica, in Kipple si continuano a sperimentare cose che gli umani…

Sinossi

Un groviglio di carne modificata e di sensi estremi imbevuti di sessualità trascendentale, per descrivere momenti di sesso quantico deviato da indefinibili sfumature della Singolarità tecnologica, incubi di peccato inenarrabile per l’attuale umanità ancora impregnata di pensieri puritani e ipocriti. Riusciremo davvero a sfociare in una società come quella descritta da Domenico Mastrapasqua e Marco Moretti, due degli autori più intriganti ed estremi che il Connettivismo abbia mai espresso?
Un giro per i locali degradati di connessioni e software senziente che s’impadronisce degli avventori poco perspicaci caratterizza questo racconto, lo sperma e le pratiche più estreme della prossima umanità divengono emissioni di un’unicità olografica, per descrivere la parte invisibile del nostro mondo reale e così, cosa c’è di meglio di una surrealtà vissuta attraverso la sessualità per cancellare le differenze gender? Cosa può esserci di più mistico di una tecnologia eccitata e trascendente di sessualità deviata?

Estratto

NON DISPERDERE INVANO IL TUO SEME.
I miei vecchi me l’hanno ripetuto ossessivamente sin da quando ero un bambino. Con il passare del tempo, e in particolare giunto alla tanto agognata pubertà, il perfido assioma, da ossessione è divenuto incubo.
Durante l’adolescenza certi insegnamenti proprio non vogliono andare via, e ti tocca aspettare anni migliori per poter sperare in una concreta redenzione.
Sono indelebili. Sembra una condanna.
Ricordo che in casa avevamo una copia della Bibbia Sessonomica in ogni stanza del nostro piccolo appartamento, eravamo nello Sprawl. Mio padre ne leggeva un passo prima di pranzo, ogni giorno: – Il destino degli uomini è scritto nel seme. La perpetrazione della specie è l’unica via per la salvezza. Moltiplicatevi, e avrete salva la vita. Sprecate il vostro seme, e la vostra anima verrà maledetta per sempre dal volere onnisciente, onnipresente e giusto del Sacro Genoma. Con aggiunta personale: – Se ti becco addosso anche una sola pasticca di logoslime, ti trovo un lavoro in fabbrica e ti taglio gli alimenti! Ora finisci la tua cena e ripensa alle parole del Papa Oscuro.
La famiglia, la scuola e l’ambiente sociale sono stati una rampa di lancio piuttosto difettosa.
Insegnamenti distruttivi da un lato, e per rincarare la dose, atrofia culturale dall’altro: televisione come cestino per i propri desideri sessuali repressi; internet come dispensatore di onnipotenza orgasmica. Le divinità del piccolo schermo sono state capaci di occupare frazioni cinetiche praticamente eterne sulla traballante linea dello spaziotempo. Si sono fissate su superficie neurale, per un’eternità indefinita, per un numero incalcolabile di morti al rallentatore: pausa, riavvolgimento, riproduzione, fino allo sfinimento, assecondando gli slanci di superbia spermatica che fluttuavano e che fluttuano nelle mie gonadi.
Ci sono dei momenti in cui penso di essere nato in un altro luogo, in una landa fatta di solo pensiero e decomposizione neurale.
Per qualche istante, non di più.

Gli autori

Domenico Mastrapasqua ha pubblicato racconti e poesie, oltre che con Kipple Officina Libraria – per la quale ha anche co-curato l’antologia connettivista NeXT-Stream – con gli editori Delos Books, Libro Aperto International Publishing, Diversa Sintonia, Bietti e con la rivista NeXT.
Ha aderito al Connettivismo nel 2005. Ha vinto il Premio Short Kipple 2011 con il racconto Zombie Carpocalypse e attualmente è nella redazione della rivista Verde, sul cui blog, di tanto in tanto, pubblica racconti sotto pseudonimo.

Marco Moretti è nato a Seregno (Mi) nel dicembre del 1966 e ha conseguito la laurea in Fisica Ambientale. Appassionato di letteratura fantascientifica fin dagli anni ’80, a partire dal 2004 ha iniziato a dedicare il suo tempo libero all’attività di blogger e alla composizione di racconti. Ha aderito al Connettivismo nel 2005. Ha pubblicato diversi racconti sulla rivista NeXT, sull’antologia A.F.O. – Avanguardia Futuro Oscuro, nell’antologia Fantastic – Zen 2 (Edizioni Diversa Sintonia, 2011) e per la Kipple Officina Libraria.
Ha pubblicato varie liriche connettiviste sul blog Cybergoth. S’interessa di antropologia e di linguistica. Ha prodotto lavori filologici su un certo numero di lingue antiche e moderne.
È raggiungibile sul web tramite il blog Il filo a piombo delle scienze (perpendiculum.iobloggo.com), in cui sono pubblicati alcuni dei suoi studi. Il suo indirizzo email per contatti è mantikosmikos@gmail.com.

La collana Capsule

Capsule è la collana di Kipple Officina Libraria dedicata ai piccoli capolavori del Fantastico e della SF prettamente italiana, contraddistinti dalla rapidità di lettura e dalla qualità unita alla fruibilità, dove il basso costo di copertina rende le proposte editoriali imperdibili.

Domenico Mastrapasqua e Marco Moretti | Robotfetishism
Copertina di Gromovataya

Kipple Officina Libraria
Collana Capsule — Formato ePub e Mobi — Pag. 37 – € 0.95 — ISBN 978-88-98953-71-4

Link

The Reaping: la serie TV indie italiana di Roberto D’Antona distribuita in tutto il mondo

cover_facebook_the_reaping_taxi_drivers

Di recente abbiamo avuto il piacere di intervistare l’attore e regista Roberto D’Antona e l’autore e attore Mirko Giacchetti, un’interessantissima intervista che potete trovare qui in cui abbiamo parlato della nuova serie Tv, The Reaping. A riguardo arrivano ora delle stupende notizie. Tratto dal comunicato stampa:

The Reaping, la nuova serie TV creata dal pluripremiato attore/regista Roberto D’Antona e prodotta da Annamaria Lorusso e dallo stesso D’Antona, che ha già ottenuto quattro premi di eccellenza negli Stati Uniti, sarà distribuita in tutto il mondo in DVD, Blu Ray e Video On Demand dalla Indie Rights Inc che ne ha acquisito la licenza anche per una possibile distribuzione su Netflix USA.

Inoltre la serie Tv ha destato l’attenzione di diversi personaggi di rilievo nel mondo dello spettacolo, sia all’interno che all’esterno dei confini italiani. Fra questi Giovanni Muciaccia, che ha realizzato un video per augurare buona fortuna a tutto il team.  The Reaping sta ottenendo dei risultati a dir poco eccezionali per una serie TV indie prodotta in Italia e noi tutti di Kipple non possiamo far a meno che augurare un grandissimo in bocca al lupo a Roberto D’Antona e tutta la squadra!

Trial: il pluripremiato e innovativo corto Sci-Fi che ha conquistato il web

 

trial

Creato da The Brothers Lynch, il cortometraggio Trial ha riscosso notevole successo non solo per la qualità della produzione, ma anche per un’inquadratura del tutto innovativa. La storia affronta il tema dello transfer della personalità da un corpo all’altro, solo che in questo caso non tutto è ciò che sembra. Sotto troverete due filmati. Il primo è per l’appunto il corto, mentre il secondo spiega com’è stata ottenuta la scena tanto innovativa dello specchio. Buona visione!