Archivi tag: letteratura horror

Esce The Monster, The Bad and The Ugly, di Alessandro Manzetti e Paolo Di Orazio

Siamo orgogliosi di presentarvi la selezione in lingua inglese The Monster, The Bad and The Ugly – undicesima uscita della collana K_Noir – che vede protagonista Alessandro Manzetti e Paolo Di Orazio, due autori italiani tra i più visionari del panorama nostrano e non solo che tracciano i coverLTDpercorsi del male, partendo dal Passato e rilanciandoli verso il Futuro.
L’editing è di Jodi Renee Lester, mentre la copertina è opera di Ben Baldwin; nella Limited Edition – StokerCon 2016, è presente una graphic novel, Mamatilda, curata da Paolo Di Orazio, che è autore anche delle altre illustrazioni interne. La traduzione dell’opera dall’italiano all’inglese è a cura di Alessandro Manzetti, Sanda Jelcic e Jason R. Forbus.

Le coordinate per contaminare l’Horror con raccapriccianti suggestioni diventano le ali armate di un’incontenibile apocalisse spettrale, dove ogni forma e rappresentazione del Male si agita per trascinare il lettore nel gorgo di un delirio innominabile.

Sinossi

From two of the most visionary Italian minds, a collection of twenty horror stories where you will meet good and evil of every age, from the dusty streets of the old wild west up to the present and into the future. Soldiers, bandits, victims and executioners, she-devils, sinners, demons, zombies, and freaks haunt the New World shedding blood, evoking Death, damning and destroyed souls, while the vultures circling to target their prey. You’ll become very familiar with Mamatilda (only in the limited edition StokerCon 2016 version), the bloody star of a graphic novel, who makes her debut in this book.
But who is she? The Boogeyman’s sister? But that’s not all, the hands of time are moving forward, and serial killers, cannibals, psychos, and evil people mark new horror borders in the world today and in the future, becoming the armed wing of an unstoppable, spectral apocalypse.

—————————————

Da due degli Autori Italiani più visionari di genere, una raccolta di venti racconti nei quali potrete incontrare il bene e il male in diverse epoche storiche, dalle strade polverose del vecchio West al giorno d’oggi, fino a un apocalittico e distopico futuro. Soldati, banditi, vittime e carnefici, diavolesse, peccatori, demoni, zombie e mostri infestano il Nuovo Mondo spargendo sangue, evocando la Signora Morte e schiacciando anime a tutto spiano, mentre affamati avvoltoi volteggiano in alto puntando le loro nuove prede. Potrete fare amicizia con Mamatilda (solo nella versione cartacea Limited Edition StokerCon2016), la sanguinosa protagonista di una nuova graphic novel che fa il suo debutto all’interno di questo libro.
Ma chi è questa Mamatilda? La sorella dell’Uomo Nero? Una vecchia storia indiana offrirà la risposta a questa domanda. Ma non è tutto, le lancette del tempo girano e corrono avanti senza soluzione di continuità, per proiettarvi là dove abitano serial killer, cannibali, psicopatici e persone malvagie che segnano nuovi confini dell’orrore, nel mondo odierno e in quello di domani, diventando il braccio armato di un inarrestabile, spettrale Apocalisse.

Gli autori

Alessandro Manzetti is the author of more than twenty books in Italian and english. His dark poetry collections “Venus Intervention” and “Eden Underground” were nominated for the Bram Stoker Award.
Six of his stories were recommended by Ellen Datlow in The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Website: www.alessandromanzetti.net

Paolo Di Orazio is the author of more than twenty books in Italian. His well known fiction includes the collection “Primi Delitti” and “Madre Mostro”.
His story “Hell” was recommended by Ellen Datlow in The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Both authors are HWA Active Members and live in Rome (Italy).

—————————————

Alessandro Manzetti e l’autore di più di venti libri, sia in italiano che in inglese. Le sue silloge di poesia dark “Venus Intervention” and “Eden Underground” hanno ricevuto la nomination per il Bram Stoker Award.
Sei delle sue storie sono state raccomandate da Ellen Datlow nel The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Website: www.alessandromanzetti.net

Paolo Di Orazio è l’autore di più di venti libri italiani. La sua fama annovera i titoli “Primi Delitti” and “Madre Mostro”. Il suo “Hell” è stato raccomandato da Ellen Datlow nel The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Entrambi gli autori are HWA Active Members e vivono a Roma.

—————————————

La collana k_noir

k_noir è la collana di Kipple Officina Libraria, diretta da Alessandro Manzetti, dedicata alle contaminazioni noir e alle sue mutazioni, ai furori che esplorano i confini della narrativa più esasperatamente umana e, contemporaneamente, più disumana che esista.

—————————————

Alessandro Manzetti – Paolo Di Orazio, The Monster, The Bad and The Ugly
Copertina di Ben Baldwin
Illustrazioni interne e graphic novel sono di Paolo Di Orazio
Editing di Jodi Renée Lester
Traduzione di Alessandro Manzetti, Sanda Jelcic, Jason R. Forbus.

Kipple Officina Libraria
– Collana k_noir – Pag. 212 – 2.95 €
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-98953-51-6

– Collana k_noir – Pag. 224 – 20 €
Formato cartaceo limited edition StokerCon 2016 – ISBN 978-88-98953-50-9

– Collana k_noir – Pag. 208 – 15 €
Formato cartaceo Amazon – ISBN 978-88-98953-50-9

Link

Nocturnia: INTERVISTA CON ALESSANDRO MANZETTI (CALEB BATTIAGO)

Su Nocturnia una bella e prolifica, lunga intervista al nostro direttore di collana k_noir, Alessandro Manzetti. Da leggere tutta d’un fiato; un estratto:

Ho parlato spesso di Alessandro Manzetti su Nocturnia, ne ho parlato per segnalare alcune sue uscite sui vari Accade in Italia, o per dare la notizia della sua nomina ad Italian Rappresentative della Horror Writers Association (ne riparliamo più in dettaglio più sotto) o ancora prima ai tempi della Mezzotints quando ho parlato degli eBooks del suo alter ego Caleb Battiago. Mancava però un articolo più organico, l’incontro definitivo per poter mettere a fuoco le varie iniziative dell’artista.
L’occasione è arrivata adesso con questa intervista, che serve a poter sviscerare tutte le sue varie attività in Italia come all’ estero, ma anche le varie iniziative della casa editrice Indipendent Legions e dei programmi della Horror Writers Association Italy.
Al termine dell’intervista potrete trovare come Bonus Card una scheda biografica sullo scrittore.

Pubblichi spesso pubblichi direttamente in lingua inglese e questo ha fatto si che alcune tue opere (cosa rara per uno scrittore italiano) fossero pubblicate su riviste ed antologie internazionali arrivassero in finale di premi prestigiosi: in particolare la tua raccolta di poesie dark “Venus Intervention” (Kipple Officina Libraria, 2014 scritta assieme a Corinne De Winter) è stata nominata per il Bram Stoker Award 2014, per il Rhysling Award 2015 ed anche per l’Elgin, mentre la raccolta di poesie ‘Eden Underground’ (Crystal Lake Publishing, 2015), insieme al racconto ‘The Massacre of the Mermaids’, ha raggiunto il Preliminary Ballot del Bram Stoker Award 2015, ed ha ricevuto anch’essa una nomination all’ Elgin Award 2016 e al Rhysling Award 2016. Raccontaci di queste esperienze.

Il mercato statunitense e inglese mi ha dato molto spazio e attenzione, miei racconti e poesie sono stati pubblicati su diversi magazines e antologie, tra i quali (più volte), The Horror Zine, Dark Moon Digest, Devolution Z Magazine, Disturbed Digest, Illumen Magazine, Rhysling Anthology, Bones III Anthology.

Per quanto riguarda i premi internazionali, naturalmente è stato una grande soddisfazione arrivare alla finale del Bram Stoker Awards 2014 con la mia raccolta di poesie dark (scritta insieme a Corrine De Winter) Venus Intervention (Kipple Officina Libraria, 2014). Si tratta della prima nomination di un autore Italiano dal 1987, anno della prima edizione di questo prestigioso premio, organizzato dalla Horror Writers Association. Ho avuto occasione di partecipare alla cerimonia premiazione del Bram Stoker Awards ad Atlanta, nel maggio scorso, durante la World Horror Convention 2015, durante la quale mi è stato concesso l’onore di presentare e premiare, insieme a Yvonne Navarro, una delle categorie dello Stoker, la ‘Fiction Collection’.
A questa importante affermazione se ne sono poi aggiunte altre, come la doppia nomination per il Rhysling Award 2015 e l’Elgin Award 2015, che ho raggiunto anche quest’anno, per l’edizione 2016 con la nuova raccolta di poesie dark Eden Underground’ (Crystal Lake Publishing, 2015) che, mentre rispondo alla tua intervista, come hai anticipato, ha già raggiunto il Preliminary Ballot alla nuova edizione del Bram Stoker Awards in corso (insieme al mio racconto ‘The Massacre of the Mermaids’, dalla raccolta omonima, Kipple Officina Libraria, 2015). Entrambe le opere, nelle categorie short fiction e poetry collection, ora si giocheranno la finale. Le nuove nominations per lo Stoker Awards saranno rese pubbliche il 23 Febbraio. Tra pochissimi giorni.
Un’altra grande soddisfazione è stata quella di avere ottenuto ben sei recommendations (per sei miei diversi racconti pubblicati durante il 2015) per il celebre The Best Horror of The Year Volume 7, una long-list annuale selezionata dalla più nota e influente editor del mercato anglosassone, Ellen Datlow.
Non è tanto importante o così essenziale ottenere nominations o affermazioni in prestigiosi premi internazionali; quello che conta, per un autore, è avere l’occasione di confrontarsi con i migliori e poter avere un riscontro ‘serio’ sul proprio lavoro, da parte di veri professionisti, editor, editori e colleghi da ogni parte del mondo. Serve questo prima di poter decidere seriamente (mai a cuor leggero, viste le grandi difficoltà e incertezze di questa attività) di portare avanti la propria attività autoriale come professionista, investendoci tempo e tutto quello che serve. Sacrificandosi e mettendo in conto molti momenti difficili. Fare lo scrittore come semplice hobby è tutt’altra cosa.
Un altro riscontro che ho avuto recentemente, che mi ha confermato di poter godere della stima del mercato internazionale, è rappresentato dall’essere stato chiamato a far parte della giuria del Bram Stoker Award in corso per il premio più prestigioso, nella categoria denominata ‘Lifetime Achievement’, ossia il Bram Stoker Award alla carriera. Sono stato onorato di aver lavorato in questa giuria, insieme a colleghi di grande fama internazionale. Ma non posso rivelarti il vincitore, naturalmente, deve ancora essere annunciato. Riscontri seri sul proprio lavoro, per uno scrittore, sono fondamentali. Il mercato editoriale Italiano di genere, purtroppo totalmente scollegato dalle dinamiche internazionali, ad oggi non è in grado di offrirli a nessuno, per vari motivi. Questo impedisce il vero confronto e la crescita per i nostri autori.

Di ritorno dal Bram Stoker Award con Alessandro Manzetti

I nostri amati autori Alessandro Manzetti e Corrine De Winter, con le loro manzettipoesie gotiche contenute in Venus Intervention, non hanno vinto il Bram Stoker Award. Questo è il fatto. Ma osservando con maggior attenzione questa notizia, non è del tutto vero. Alessandro Manzetti è arrivato in finale, lì dove nessun italiano è giunto prima e ha aperto una linea Fantastica italiana dove prima non c’era nulla e in sostanza una vittoria l’abbiamo portata a casa.

Arrivare alla finale di un Premio così importante e prestigioso significa essere nel gotha dell’horror mondiale, e noi di Kipple vogliamo ringraziare Alessandro per averci portato con sé e aver aperto quelle porte apparentemente così inaccessibili fino a un anno fa per il Fantastico italiano.

Noi di Kipple siamo da sempre in prima linea nel cercare nuove strade del genere letterario/artistico che tanto amiamo e oggi vogliamo, ancora una volta, ringraziare Alessandro per questo credere oltre l’immaginabile e per questo approdo che ci ha permesso di solcare l’oceano con destinazione USA.

LET THE VISION FLOW