Archivi tag: horror

Esce The Monster, The Bad and The Ugly, di Alessandro Manzetti e Paolo Di Orazio

Siamo orgogliosi di presentarvi la selezione in lingua inglese The Monster, The Bad and The Ugly – undicesima uscita della collana K_Noir – che vede protagonista Alessandro Manzetti e Paolo Di Orazio, due autori italiani tra i più visionari del panorama nostrano e non solo che tracciano i coverLTDpercorsi del male, partendo dal Passato e rilanciandoli verso il Futuro.
L’editing è di Jodi Renee Lester, mentre la copertina è opera di Ben Baldwin; nella Limited Edition – StokerCon 2016, è presente una graphic novel, Mamatilda, curata da Paolo Di Orazio, che è autore anche delle altre illustrazioni interne. La traduzione dell’opera dall’italiano all’inglese è a cura di Alessandro Manzetti, Sanda Jelcic e Jason R. Forbus.

Le coordinate per contaminare l’Horror con raccapriccianti suggestioni diventano le ali armate di un’incontenibile apocalisse spettrale, dove ogni forma e rappresentazione del Male si agita per trascinare il lettore nel gorgo di un delirio innominabile.

Sinossi

From two of the most visionary Italian minds, a collection of twenty horror stories where you will meet good and evil of every age, from the dusty streets of the old wild west up to the present and into the future. Soldiers, bandits, victims and executioners, she-devils, sinners, demons, zombies, and freaks haunt the New World shedding blood, evoking Death, damning and destroyed souls, while the vultures circling to target their prey. You’ll become very familiar with Mamatilda (only in the limited edition StokerCon 2016 version), the bloody star of a graphic novel, who makes her debut in this book.
But who is she? The Boogeyman’s sister? But that’s not all, the hands of time are moving forward, and serial killers, cannibals, psychos, and evil people mark new horror borders in the world today and in the future, becoming the armed wing of an unstoppable, spectral apocalypse.

—————————————

Da due degli Autori Italiani più visionari di genere, una raccolta di venti racconti nei quali potrete incontrare il bene e il male in diverse epoche storiche, dalle strade polverose del vecchio West al giorno d’oggi, fino a un apocalittico e distopico futuro. Soldati, banditi, vittime e carnefici, diavolesse, peccatori, demoni, zombie e mostri infestano il Nuovo Mondo spargendo sangue, evocando la Signora Morte e schiacciando anime a tutto spiano, mentre affamati avvoltoi volteggiano in alto puntando le loro nuove prede. Potrete fare amicizia con Mamatilda (solo nella versione cartacea Limited Edition StokerCon2016), la sanguinosa protagonista di una nuova graphic novel che fa il suo debutto all’interno di questo libro.
Ma chi è questa Mamatilda? La sorella dell’Uomo Nero? Una vecchia storia indiana offrirà la risposta a questa domanda. Ma non è tutto, le lancette del tempo girano e corrono avanti senza soluzione di continuità, per proiettarvi là dove abitano serial killer, cannibali, psicopatici e persone malvagie che segnano nuovi confini dell’orrore, nel mondo odierno e in quello di domani, diventando il braccio armato di un inarrestabile, spettrale Apocalisse.

Gli autori

Alessandro Manzetti is the author of more than twenty books in Italian and english. His dark poetry collections “Venus Intervention” and “Eden Underground” were nominated for the Bram Stoker Award.
Six of his stories were recommended by Ellen Datlow in The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Website: www.alessandromanzetti.net

Paolo Di Orazio is the author of more than twenty books in Italian. His well known fiction includes the collection “Primi Delitti” and “Madre Mostro”.
His story “Hell” was recommended by Ellen Datlow in The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Both authors are HWA Active Members and live in Rome (Italy).

—————————————

Alessandro Manzetti e l’autore di più di venti libri, sia in italiano che in inglese. Le sue silloge di poesia dark “Venus Intervention” and “Eden Underground” hanno ricevuto la nomination per il Bram Stoker Award.
Sei delle sue storie sono state raccomandate da Ellen Datlow nel The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Website: www.alessandromanzetti.net

Paolo Di Orazio è l’autore di più di venti libri italiani. La sua fama annovera i titoli “Primi Delitti” and “Madre Mostro”. Il suo “Hell” è stato raccomandato da Ellen Datlow nel The Best Horror of the Year Volume 7 (2014).
Entrambi gli autori are HWA Active Members e vivono a Roma.

—————————————

La collana k_noir

k_noir è la collana di Kipple Officina Libraria, diretta da Alessandro Manzetti, dedicata alle contaminazioni noir e alle sue mutazioni, ai furori che esplorano i confini della narrativa più esasperatamente umana e, contemporaneamente, più disumana che esista.

—————————————

Alessandro Manzetti – Paolo Di Orazio, The Monster, The Bad and The Ugly
Copertina di Ben Baldwin
Illustrazioni interne e graphic novel sono di Paolo Di Orazio
Editing di Jodi Renée Lester
Traduzione di Alessandro Manzetti, Sanda Jelcic, Jason R. Forbus.

Kipple Officina Libraria
– Collana k_noir – Pag. 212 – 2.95 €
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-98953-51-6

– Collana k_noir – Pag. 224 – 20 €
Formato cartaceo limited edition StokerCon 2016 – ISBN 978-88-98953-50-9

– Collana k_noir – Pag. 208 – 15 €
Formato cartaceo Amazon – ISBN 978-88-98953-50-9

Link

Alessandro Manzetti e Kipple Officina Libraria al Preliminary Ballot del Bram Stoker Award 2015

Apprendiamo dal sito ufficiale della Horror Writers Association che il racconto di Alessandro Manzetti, The Massacre of the Mermaids, contenuto nella raccolta omonima edita da Kipple,  è passato al Preliminary Ballot del Bram Stoker Award 2015, nella categoria Short Fiction. Il successo di Manzetti è completato dalla  raccolta di poesie Eden Underground, edito da Crystal Lake Publishing.cover

Non ci saranno altri autori italiani presenti alle fasi finali del prestigioso Premio, né altre case editrici italiane; permetteteci quindi di festeggiare con Alessandro il nuovo traguardo raggiunto che fa il paio con i fasti della scorsa edizione del Bram Stoker Award dove, lo ricordiamo, siamo già stati finalisti con Venus Intervention; attendiamo perciò con trepidazioni le nuove fasi di selezione del Premio, che si svolgeranno nelle prossime settimane: KeepTalking!

Esce per k_noir Il buio dentro – Storie di Sangue Quotidiano, di Richard Laymon, Caleb Battiago, Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi

Kipple Officina Libraria presenta con orgoglio l’ottava uscita della collana K_Noir, Il buio dentro, un fiorire di noir con eccellenti firme internazionali e italiche: un connubio formato dall’autore coverstatunitense Richard Laymon – pluripremiato scrittore Horror, SF, Fantasy, vincitore del Bram Stoker Award – da Caleb Battiago, pseudonimo di Alessandro Manzetti e finalista al Bram Stoker Award 2014; da Paolo Di Orazio, Pioniere dello splatterpunk horror d’Italia e fine disegnatore Horror, e da Nicola Lombardi, prestigioso autore che tiene incollato al libro il lettore con il potente deterrente del raccapriccio, quasi che le disgrazie raccontate fossero soltanto un’illusione.
La traduzione è a cura di Alessandro Manzetti, la copertina è di Les Edwards.

Sinossi

Un’antologia di storie che raccontano l’orrore nella sua dimensione più umana e quotidiana con quattro interpreti d’eccezione: a due pezzi inediti in italiano di Richard Laymon, maestro dello Splatterpunk internazionale, si affiancano racconti inediti di alcuni dei migliori cantori Italiani dell’oscuro e del disturbante; parliamo di Caleb Battiago, autore finalista al Bram Stoker Award ®, di Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi. Un viaggio sanguinoso in cinque tappe: ‘Invito all’Omicidio’ di Richard Laymon dimostra come la fantasia dello scrittore possa uscire dalle pagine e materializzarsi, inaspettatamente, nella realtà. ‘Le Galline hanno gli Occhi’ di Paolo Di Orazio racconta un grottesco spaccato famigliare, la surreale festa di compleanno di una silenziosa capofamiglia che degenera nella follia più intima e profonda. ‘By the Sea’ di Caleb Battiago è il ritratto futurista di una ossessione, di un amore malato, di un baratto inconcepibile, fino alle estreme conseguenze. ‘Saving Grace’ di Richard Laymon è la cruda storia di un incontro nel bosco, dove due ragazzi scoprono come la malvagità umana possa guidare i pensieri più oscuri e le lame più taglienti. ‘Il Circolo Magritte’ di Nicola Lombardi trascina il protagonista tra i denti di un sinistro circolo cannibalico organizzato come un riservato club di poker, peccato che i tavoli siano rosso sangue, e non verdi, e la moneta sia di carne. Carne umana.

Estratti

Quello è un quartiere schifoso, pieno di gente strana. Prova a scendere in strada ma si imbatte subito, nella bocca del vicolo tra i due edifici, in una barbona. Una vera strega.
A malincuore, rinuncia ad andare oltre. Sta per tornare nel suo appartamento per evitare ulteriori tentazioni quando la donna solleva un paio di candele sul davanzale. Lui può vederla dalla cintola in su. È nuda. Si accarezza i seni e gli chiede di nuovo di andare da lei.
Lui va. Decide di affrontare quell’inquietante e spettrale luogo, cerca il vicolo, trova una porta rotta, ed entra. Si fa strada attraverso il buio corridoio, sale su una scala da brividi (Diamogli una torcia elettrica.) Passa lungo il secondo corridoio fino ad arrivare alla porta dell’appartamento di fronte a lui, socchiusa. Un bagliore di candele illumina l’interno. Entra.
Trova un corpo disteso in un angolo della stanza. Punta la torcia su di esso, illuminandolo. Vede il corpo di una ragazza (di ventidue anni, ovviamente). I suoi vestiti sono sparsi sul pavimento. Non ha volto, è senza capelli. È un ammasso di sangue, dalle spalle fino alla vita.

Invito all’omicidioRischard Laymon

La mamma sgozzava e scuoiava le bestie. Con la mannaia le faceva a pezzi e le lavorava per essere conservate e mangiate. La mamma conosceva tutte le parti di cui sono fatti gli animali, perché ogni volta li apriva come un libro e li studiava dentro, da cima a fondo, per darci da mangiare solo pezzi sani. Questo abbiamo imparato e questo continueremo a fare. Ci ha spiegato poi cosa significa giocare. Ci ha spiegato cosa è il lavoro e a cosa serve, cosa è la vita e perché esistiamo, da dove veniamo e l’importanza di trovare qualcuno con cui propagare la famiglia per far muovere il mondo verso il domani. Quindi ci ha detto cosa è e cosa non è l’amore, a cosa serve avere fede e a cosa non credere.
Grazie alla mamma abbiamo scoperto la Terra, la Luna e le stelle.
Lei ora non è più viva.
Non aveva altro modo per insegnarci che cosa è la morte.

Le galline hanno gli occhiPaolo Di Orazio

L’ultima volta che l’ho vista. Due mesi fa, Venerdì. Quel giorno che esplode sempre, quel giorno che ha la coda mozzata come una lucertola torturata dai ragazzini. Il sacchetto di mandorle tra le gambe, le braccia magre e i contrappesi gialli delle piante di cedro che traballano nella pancia del mio furgone. L’ultimo carico della giornata per il vivaio, è questo il mio lavoro.
Sara mi sta aspettando, cammina avanti e indietro nei suoi cinque metri spenti della periferia di quell’harem a cielo aperto. Fuori dai confini, vicino ai lampioni e al piazzale della prima fila, dove le Dive dell’Adesso sfilano sui loro carri a dodici ruote, scatta il coltello a serramanico e un altro tatuaggio sulla spalla. Un avvertimento rosso a forma di serpente.
Una amazzone con lingotti d’oro appesi alle orecchie mi guarda storto, tirando il guinzaglio della sua piccola zolla di Guinea Equatoriale e abbassandosi la minigonna di vaniglia. I giardini, lo spiazzo con due panchine scrostate, dove una vecchia strega parla al suo fuoco tirando scintille a chi le passa vicino. La collina a sinistra, le ville blindate e le siepi squadrate. La discesa, la curva a esse, la sirena della polizia che grida improvvisamente facendo disperdere il gruppo di gazzelle dell’Africa senza nome. Cosce nere, lucide, sembrano le gambe della notte.

By the seaCaleb Battiago

Mauro si tirò indietro contro lo schienale, abbozzando un sorrisetto ed emettendo un debole fischio in segno di sorpresa, o sgomento.
«Ora» continuò Ruben «non saltare a conclusioni affrettate. La faccenda è complicata, e muove un giro d’affari di milioni di euro all’anno».
«Quelle due dita…» sussurrò Mauro, indicando i moncherini.
«Sì. Mi sono state… mangiate. Uno da Lambertini in persona, e l’altro da un neofita del Circolo. Avevo bisogno di soldi. Settemila a dito mi hanno fatto comodo, per uscire da una situazione spinosa. Penso mi potrai capire».
Mauro annuì. «Settemila…»
«Sì, in contanti. Sull’unghia, se mi passi il gioco di parole».

Il circolo MagritteNicola Lombardi

Gli Autori

Richard Laymon. Chicago, 1947 – 2001.

Considerato uno dei grandi maestri dello Splatterpunk internazionale, vincitore del Bram Stoker Awards e di molti altri premi internazionali, ha pubblicato racconti, raccolte e una quarantina di romanzi tra i quali: The Cellar (1980), Nightmare Lake (1983), Night Show (1984), Beware (1985), The Beast House (1986), Flesh (1987), Midnight’s Lair (1988), Funland (1989), The Stake (1990), Island (1991), Blood Games (1992), Dark Mountain (1992), Endless Night (1993), In the Dark (1994), Quake (1995), Bite (1996), After Midnight (1997), The Midnight Tour (1998), Along the Missing (1999), The Traveling Vampire Show (2000). Una decina dei suoi romanzi e alcuni suoi racconti sono stati tradotti in Italiano e pubblicati da Fanucci, Sperling & Kupfer, Mondadori – Urania, Gargoyle Books, Cut Up Edizioni e Independent Legions Publishing. È stato Presidente della Horror Writers Association.

Caleb Battiago (pseudonimo di Alessandro Manzetti). Roma, 1968.

Autore di narrativa horror e weird, poesia dark, editor e traduttore. Ha pubblicato, in Italiano e Inglese, col proprio nome e con lo pseudonimo di Caleb Battiago, varie opere di narrativa e poesia, tra le quali due romanzi, Naraka – L’Inferno delle Scimme bianche e Shanti – La Città Santa, vari racconti, collections, raccolte di poesie dark, in formato ebook e paperback, tra le quali Limbus, Weird West Blues, Kiki, I Giorni della Gallina Nera, Vessel, Mictlan, Tenderloin Sud 5 (con Gene O’Neill come coautore), Midnight Baby. Tra le opere in lingua inglese ha pubblicato raccolte di racconti, tra le quali The Massacre of the Mermaids, The Shaman, Dark Gates con (Paolo Di Orazio come co-autore) Stockholm Syndrome (con Stefano Fantelli come coautore) e le raccolte di poesie dark, Venus Intervention ed Eden Underground. Diversi suoi racconti e poesie sono stati pubblicati su magazines e antologie in Italia, Stati Uniti e Inghilterra, tra i quali The Horror Zine, Dark Moon Digest, Devolution Z Magazine, Disturbed Digest, Illumen Magazine, Rhysling Anthology, Bones III Anthology. La sua raccolta di poesie dark Venus Intervention, (con Corrine de Winter come co-autrice) ha ricevuto una nomination per il Bram Stoker Awards 2014, per il Rhysling Award 2015 e per l’Elgin Award 2015. Sei dei suoi racconti hanno ottenuto una recommendations da Ellen Datlow per il Best Horror of the Year 2014. Ha tradotto opere di Ramsey Campbell, Richard Laymon, Poppy Z. Brite, Graham Masterton, Gary Braunbeck, Lucy Snyder e Gene O’Neill. È membro e Italy Representative della HorrorWriters Association.
Il suo sito web: www.alessandromanzetti.net.

Paolo Di Orazio. Roma, 1966.

Pioniere dello splatterpunk horror d’Italia l’antologia Primi delitti (1989), denunciata dal Parlamento per istigazione a delinquere, pubblica racconti, romanzi e fumetti con Granata Press, Addictions, Castelvecchi, Radio Rai, Urania, Bietti, «Cattivik», «Heavy Metal», Coniglio editore, Cut Up, Nicola Pesce, Beccogiallo, Clair de Lune, Rizzoli raccontando esclusivamente storie splatter, del terrore e del fantastico. Creatore ed editor della rivista cult Splatter. Tra le sue pubblicazioni in lingua Italiana: Madre Mostro, Che hanno da strillare i maiali, Vloody Mary, Debbi la Strana e le Avventure Bipolari del Coniglietto Ribes, Black & Why. Tra le sue pubblicazioni in lingua inglese: Dark Gates (con Alessandro Manzetti come co-autore) e My Early Crimes. Il suo racconto Hell è stato inserito nella lista del Best Horror of the Year – Volume 7, curato da Ellen Datlow. È membro della Horror Writers Association.

Nicola Lombardi. Ferrara, 1965.

Esordisce nel 1989 con la raccolta Ombre – 17 racconti del terrore. Collabora per diversi anni con il mensile di cultura fantastica Mystero. Suoi sono i romanzi tratti dai film di Dario Argento Profondo Rosso e Suspiria, pubblicati da Newton & Compton. Altre sue raccolte di racconti: I racconti della piccola bottega degli orrori (Mondo Ignoto, 2002); La fiera della paura (Mondo Ignoto, 2004); Striges (Robin, 2005). Ha pubblicato inoltre i romanzi I Ragni Zingari (XII Edizioni, 2010, e Nero Press, 2014), Madre nera (Crac Edizioni, 2013), La Cisterna (Dunwich, 2015), La notte chiama (con Luigi Boccia – Delos Digital, 2015). Ha curato diverse traduzioni per le edizioni Profondo Rosso. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati in lingua inglese nel magazine statunitense Disturbed Digest e nell’antologia inglese Playing Things and Past Times, curata da Steve J Shaw. È membro della Horror Writers Association.
Website: www.nicolalombardi.com.

La collana K_Noir

k_noir è la collana di Kipple Officina Libraria dedicata alle contaminazioni noir e alle sue mutazioni, ai furori che esplorano i confini della narrativa più esasperatamente umana e, contemporaneamente, più disumana che esista

Richard Laymon, Caleb Battiago, Paolo Di Orazio e Nicola Lombardi, Il buio dentro – Storie di sangue quotidiano
Copertina di Les Edwards
Traduzione di Alessandro Manzetti

Kipple Officina Libraria – Collana k_noir – Pag. 95 – 1.95 €
Formato ePub e Mobi – ISBN 978-88-98953-41-7

Link

Spring, il trailer del nuovo film indie sci-fi/horror girato fra USA e Italia

Il 2015 sembra essere caratterizzato, a dispetto dei soliti disfattisti, da un nuovo impeto di originalità nell’ambito della cinematografia horror. Dopo il giusto successo riscosso da It Follows del regista David Robert Mitchell, arriva dal panorama indie un’altra pellicola che sembra stare alimentando l’entusiasmo sia di pubblico che di critica: Spring. Ambientato fra gli States e la Puglia, il film diretto da Justin Benson e Aaron Moorhead, mischiando elementi fantascientifici a quelli horror, narra abilmente di una storia d’amore fra un ragazzo in cerca di una seconda possibilità e una bellissima, complessa ed enigmatica donna che nasconde una natura… unica. Segue il trailer.

Di ritorno dal Bram Stoker Award con Alessandro Manzetti

I nostri amati autori Alessandro Manzetti e Corrine De Winter, con le loro manzettipoesie gotiche contenute in Venus Intervention, non hanno vinto il Bram Stoker Award. Questo è il fatto. Ma osservando con maggior attenzione questa notizia, non è del tutto vero. Alessandro Manzetti è arrivato in finale, lì dove nessun italiano è giunto prima e ha aperto una linea Fantastica italiana dove prima non c’era nulla e in sostanza una vittoria l’abbiamo portata a casa.

Arrivare alla finale di un Premio così importante e prestigioso significa essere nel gotha dell’horror mondiale, e noi di Kipple vogliamo ringraziare Alessandro per averci portato con sé e aver aperto quelle porte apparentemente così inaccessibili fino a un anno fa per il Fantastico italiano.

Noi di Kipple siamo da sempre in prima linea nel cercare nuove strade del genere letterario/artistico che tanto amiamo e oggi vogliamo, ancora una volta, ringraziare Alessandro per questo credere oltre l’immaginabile e per questo approdo che ci ha permesso di solcare l’oceano con destinazione USA.

LET THE VISION FLOW

Gli inquietanti e fantastici webcomic di Emily Carroll

Propensa alla sperimentazione ma con uno stile proprio molto ben definito, Emily Carroll è un’autrice di fumetti online che nel giro di pochi anni – per l’esattezza dal 2010 – ha conquistato un vastissimo pubblico di appassionati. Per capire la ragione basta dare un’occhiata alle sue opere: immagini essenziali ma al contempo curate nel dettaglio, colori forti e decisi che si alternano a un bianco e nero altrettanto efficace, e una qualità che è sinonimo di talento. Ovvero la firma dell’artista è immediatamente riconoscibile: basta guardare due o tre delle sue vignette per capire che ne è lei l’autrice. Qui troverete il suo sito ufficiale, con molti dei suoi lavori. Qui è invece possibile sfogliare il suo blog personale. L’autrice ha inoltre pubblicato di recente un libro che sta riscuotendo molto successo, dal titolo Through the woods. Segue un assaggio di alcune vignette tratte dalle sue opere:

Continua a leggere

Esce il libro cartaceo di Rocky Wood: Stephen King – Uncollected Unpublished. Le opere nascoste del Re

È disponibile da oggi per Kipple Officina Libraria l’edizione cartacea della monumentale bibliografia dedicata alle opere inedite di Stephen King, Uncollected Unpublished. Le opere nascoste del Re, scritta dal rimpianto Rocky Wood, massimo esperto kinghiano.

Vi ricordiamo che nei giorni scorsi era uscita, sempre per Kipple, la versione ebook; in questo libro, 512 pagine vi attendono cliccando qui, al prezzo incredibile di 16.99.

Sinossi

Un esaustivo viaggio tra inediti, rarità e manoscritti ritrovati del Re della narrativa horror.
Quali sono le passioni che agitano la mente, l’anima di Stephen King, uno dei più grandi romanzieri contemporanei che ha mosso dalle trame del Fantastico, di cui è il sovrano incontrastato, per esplorare anche la letteratura non di genere, continuando a vendere un numero elevatissimo di copie? Rocky Wood, amico fraterno e massimo esperto della bibliografia del Re, è autore della più completa biografia al riguardo. In questo saggio sono gli inediti e gli scritti dimenticati a essere portati alla luce, con alcuni brani esclusivi da leggere tutto d’un fiato.

Rocky Wood – Stephen King, Uncollected Unpublished – Le opere nascoste del Re
Copertina di Ben Baldwin
Traduzione di Daniele Bonfanti

Kipple Officina Libraria
Collana V. — Formato ePub e Mobi — Pag. 700 — € 5.99 — ISBN 978-88-98953-14-1
Collana V. — Formato Cartaceo — Pag. 512 — € 16.99 — ISBN 978-88-98953-15-8

Link