Archivi tag: H.P Lovecraft

H.P. Lovecraft: L’immagine nella Casa, l’audioracconto

H.P. Lovecraft è ritenuto oggi uno dei più grandi autori horror nella storia della letteratura occidentale. I suoi racconti continuano ancora oggi, a quasi un secolo di distanza, ad affascinare e terrorizzare i lettori. L’immagine nella casa (The Picture in The House), ultimato nel 1920 e pubblicato per la prima volta da The National Amateur, è un ottimo esempio di come Lovecraft riuscisse a creare delle atmosfere capaci di catturare il lettore e non lasciarlo andare fino all’ultima parola. Sul canale YouTube Ménéstrandise Audiolibri è possibile ascoltare l’intero racconto, narrato fra l’altro in modo egregio. Segue l’audioracconto.

 

Viaggi straordinarissimi di Saturnino Farandola e altri audiolibri in italiano da scaricare gratis

L’opera Viaggi straordinarissimi di Saturnino Farandola (Voyages très extraordinaires de Saturnin Farandoul) appartiene a quella schiera di libri che nel secolo a seguire hanno poi ispirato la fantascienza che tanto ha proliferato nelle riviste pulp. Scritto dall’autore Albert Robida nel 1879, il libro – che narra le avventure fantastiche di Saturnino con un tono leggero e ironico che a tratti si accosta a quello di Jules Vernecontiene anche molti degli elementi oggi inglobati dal sottogenere steampunk

Grazie ad Audiolibri Corsari, a questo indirizzo è possibile ascoltare gratuitamente la versione completa del romanzo in formato audio. Ma non solo: sempre nello stesso sito, anche se nella sezione donatori, troviamo infatti molti altri libri e racconti firmati dai grandi autori del fantastico, da H.P. Lovecraft (di cui ci siamo già occupati di recente qui e qui) a Jack London. Audiolibri Corsari è infatti “un progetto a lungo termine per la pubblicazione in rete di audiolibri in forma amatoriale, particolarmente rivolto alla divulgazione di narrativa popolare e di avventura.”

Alle montagne della follia di Lovecraft: tutte le illustrazioni originali

Di recente vi abbiamo mostrato gli stupendi disegni con cui lo stesso H.P. Lovecraft arricchiva le sue annotazioni personali. Oggi vi presentiamo invece le illustrazioni che accompagnarono la sua importante opera Alle montagne della follia (At the Mountains of Madness), unico lavoro di H.P. Lovecraft che può giustamente essere classificato come romanzo, per quanto breve. 
Anche se Lovecraft lo scrisse nel 1931, il romanzo venne pubblicato solo cinque anni dopo all’interno dell’importante rivista Astounding Stories
All’inizio purtroppo il racconto non suscitò molto entusiasmo, tanto da far precipitare in una profonda crisi artistica e personale l’autore di Providence. Malgrado ciò, col tempo il romanzo sarebbe comunque diventato uno dei grandi classici della narrativa di genere.
Cliccando qui potrete ammirare le meravigliose illustrazioni che abbellirono il romanzo di Lovecraft, così come apprezzare anche molte altre storiche copertine di Astounding Stories.

Lovecraft visitò l’Italia? Un documentario italiano affronta l’incredibile ipotesi

E se H.P. Lovecraft avesse tratto ispirazione per le sue storie da un viaggio in Italia? La domanda sembra assurda, in quanto ufficialmente tutti sanno che l’autore di Providence non lasciò mai l’America.

A mettere in dubbio questa tesi ci sarebbe però un documento ritrovato da Roberto Leggio e Federico Greco. Scoperto in una bancarella d’antiquariato, il vecchio manoscritto datato 1926 rivelerebbe il viaggio intrapreso da Lovecraft che partì dagli States per approdare nel Veneto. Proprio dalla zona del Polesine, che sarebbe stata descritta da Lovecraft come la “Terra dei Grandi Fiumi”, l’autore avrebbe tratto l’ispirazione per alcune delle sue storie più celebri come The Shadow over Innsmouth e The Call of Chtulhu.
Ciò che sorprende è che secondo il maggior esperto lovecraftiano in Italia, Sebastiano Fusco, il manoscritto potrebbe essere vero.
La domanda a questo punto va fatta: si tratta sul serio di un documentario autentico oppure è una trovata mediatica?
Come dice lo stesso Federico Greco: “Non importa, in fondo, se il manoscritto sia vero o meno: importa se il documentario è guardabile, se ti fa entrare nel mondo di HPL. Se fa parlare di lui. Dunque vedi che, se sia o meno plausibile – biograficamente parlando – che Lovecraft sia venuto in Italia, è secondario.”
Segue l’interessantissimo documentario in questione, presentato al festival del cinema di Venezia nel 2004 e reperibile su YouTube, che nessun appassionato di Lovecraft dovrebbe trascurare. 

H.P. Lovecraft: i suoi disegni

Howard Phillips Lovecraft ha lasciato un’impronta indelebile sia nella letteratura horror che in quella fantascientifica. Difficilmente classificabili come appartenenti prettamente a un genere letterario piuttosto che l’altro, le sue opere includevano gli elementi più disparati. S.T. Joshi, uno dei maggiori studiosi lovecraftiani, scrisse che le opere dell’autore americano sono: “un inclassificabile amalgama di fantasy e fantascienza, e non è sorprendente che abbia influenzato in maniera considerevole lo sviluppo successivo di entrambi i generi”.
Ma, al di là delle categorie letterarie, sono i protagonisti della sua mitologia ad aver segnato l’immaginazione di milioni di lettori.
Molti artisti hanno saputo interpretare, anche con risultati notevoli, gli alieni descritti dall’autore di Providence. Non tutti sanno però che esistono degli schizzi prodotti dallo stesso Lovecraft che rappresentano le terribili creature da lui create. Alcuni di questi disegni sono stati presentati al pubblico dalla Brown University nell’ambito della mostra che si concluderà il 22 settembre 2013 intitolata:The Shadow over College Street: H.P. Lovecraft in Providence
Cliccando sui seguenti link potrete ammirare due di queste stupende testimonianze dell’universo lovecraftiano, disegnate proprio dall’autore – di cui una tratta direttamente dalla mostra in questione, e l’altra che ritrae Cthulhu – per fortuna giunte fino a noi.