Archivi tag: Francesco Verso

e-Doll a teatro

Cogliamo l’occasione di segnalare a nostra volta, dopo la news diffusa da Fantascienza.com, che il romanzo di Francesco Verso, e-Doll, è approdato a teatro.

Il 5 aprile 2013, a partire dalle ore 20:30, al Teatro Valle Occupato, in via del Teatro Valle a Roma, all’interno del festival Da Mieli a Queer, verrà proposta agli spettatori una rappresentazione che è una vera e propria anteprima della versione teatrale del romanzo, La Scena del Dungeon: Incontro con Berenice Cubarskij.

Vi ricordiamo che e-Doll è stato Premio Urania e poi è stato ripubblicato da noi di Kipple in formato eBook no DRM, rivisto completamente nella sua forma dall’autore al quale formuliamo il nostro “in bocca al lupo”.

Classifiche Kipple 2012

Il libro cartaceo Kipple Officina Libraria più venduto del 2012 è L’arabo per tutti, manuale di arabo scritto di Hamid Boumchita.

Ecco la Top10 degli ebook più venduti di Kipple Officina Libraria nel 2012

1) Trans-Human Express, di Lukha B. Kremo
2) eDoll, di Francesco Verso
3) Due mondi, di Francesco Verso
4) Antidoti Umani, di Francesco Verso
5) Il gatto di Schrödinger, di Lukha B. Kremo
6) La mano servita, di
7) Le balene di Maath / Zombie Carpocalypse, di Giuseppe Agnoletti e Domenico Mastrapasqua
8) Sogno di un futuro di mezza estate, di Francesco Verso
9) Gli occhi dell’anti-Dio, di Lukha B. Kremo
10) Streghe e altre storie, di Lukha B. Kremo

Se vi siete persi qualcosa:

kipple.it
oppure su tutti i portali di eBook!

Kipple e Francesco Verso su Europa SF

Europa SF, prestigioso portale internazionale dedicato alla SF, si occupa di uno degli autori di punta, nonché co-editor, della nostra casa editrice. 

Stiamo parlando, come qualcuno dei nostri lettori avrà già capito, del nostro Francesco Verso, un nome che necessita ormai di poche presentazioni. L’autore, vincitore nel 2008 del Premio Urania con e-Doll, romanzo appena pubblicato in una nuova edizione digitale proprio per i tipi di Kipple Edizione Libraria, sta riscuotendo un costante successo di vendite sulle principali piattaforme di vendita on line e, aspetto non meno importante, si è conquistato un posto di assoluto rilievo nella considerazione di lettori e addetti ai lavori.

L’articolo non manca di descrivere l’attività della nostra casa editrice, che compie così un importante “affaccio” sulla scena internazionale.
A questo link l’articolo su Francesco e Kipple Officina Libraria.

Alla presentazione di eDoll – Francesco “Xabaras” Verso

Su HyperHouse il resoconto della presentazione di eDoll – Il fabbricanti di sorrisi, di Francesco Verso, avvenuta a Roma pochi giorni fa. In realtà è un ulteriore riferimento a un altro post apparso su Squer.it.
Sono andato alla presentazione di un libro. Non è una cosa che faccio spesso. Ma sono contento di esserci andato. Ho trovato qualcosa. Cerco di descriverlo, forse solo per cercare di metterlo a fuoco.
Il Centro Culturale Elsa Morante è davvero sbalorditivo. Un centro nuovo, pubblico, che stupisce. E’ a Roma, quartiere EUR. Ma potrebbe essere benissimo in qualsiasi capitale della cultura occidentale. Stupisce, forse, vederlo così. Quasi nascosto. Ma anche in questo si sviluppa il suo fascino. Come trovare la trattoria perfetta in una strada presa per sbaglio. In bilico tra il voler dirlo a tutti e il tenersi stretto questo segreto tesoro. Nella paura che possa cambiare, che agli altri non sappia regalare la stessa emozione. Ma poche chiacchiere. Il centro c’è, è bello. Va frequentato, va vissuto.
Inizia la presentazione del nuovo libro.
Francesco Verso, autore romano quasi quarantenne, si vede che non è uno scrittore improvvisato. Ha vinto il premio Urania e il premio Odissea. Punti di riferimento per chi scrive fantascienza in italiano.
Ha chiamato ad affiancarlo, come moderatore, Pier Luigi Manieri. Saggista, autore teatrale e addetto alla programmazione artistica e culturale dell’Elsa Morante. Ed Emmanuele “Peja” Pilia, critico d’arte. All’inizio l’accostamento sembra improvvisato, ma appena iniziano a parlare si rivela molto indovinato.
Questo punto di vista incrociato di arti diverse, riesce ad offrire una chiave di lettura molto vicina alla permeabilità del romanzo. Sembra che questo incrociarsi di punti di vista, stia lì a dire “io da qui lo vedo così”. Suggerendo ai partecipanti e ai lettori la voglia di fare lo stesso, di confrontarsi con il libro e di offrire il proprio punto di vista. Di provarselo addosso.
Il libro in realtà non è un libro che esce davvero, ma riesce. A parte il facile gioco di parole, il libro in questione è E-doll di Francesco Verso.
E’ il vincitore del premio Urania Mondadori del 2008. Dopo il grande successo di vendite della versione cartacea, adesso esce anche in formato digitale. Una versione in cui l’Autore fa esercizio di precisione e che annuncia come “alleggerita di tutte quelle parti in cui la voglia di scrivere dello scrittore rischiava di rubare la scena al racconto.

La fantascienza non è il mio genere, ma qualche tempo fa ho letto qualcosa di Verso (“Sogno di un futuro di mezza estate” un breve racconto, ottimo per un viaggio in treno con il kindle) e mi incuriosiva.

Interessante la discussione, i punti di vista di Francesco Verso. “Non esiste una essenza ultima, è tutto una ibridazione”. Questo continuo scambio tra elementi naturali e artificiali porta a riflessioni su molti livelli. Verso poi si dole della mancanza di ambizione della narrativa italiana. Il problema, secondo lui, è la mancanza di respiro universale. “E’ tutto qui, così, adesso…”.
I temi di e-doll escono dal recinto stretto della fantascienza per bussare al quotidiano. Anche al mio quotidiano. Un futuro non troppo lontano, una società solo apparentemente lontana. Un mercato del sesso che è molto simile, nel mio sentire, alla ossessiva gratificazione che cerchiamo in ogni oggetto, in ogni giocattolo. E su questo una bella storia tra Angel e Maya.
Fa riflettere questo libro. Anzi qualcosina di più. Riesce a fare alzare gli occhi anche a quelli, come me, che quando sono insofferenti verso la fantascienza.
Forse (forse) non è un vero romanzo di fantascienza. Sembra più un viaggio interiore. La fantascienza rappresenta solo un fondale. Si parla di sentire, di pulsioni. Di qualcosa che non ha a che fare con quello che ruota attorno ai protagonisti, ma piuttosto a quello che hanno dentro. E che assomiglia, se ci penso, a quello che ho dentro io.

Il romanzo digitale è disponibile in formato ePub – Mobi senza DRM, a 2.5€, cliccando qui.

“e-Doll” di Francesco Verso su Amazon.it | Nigricante

Michele Nigro, sul suo blog, pone giustamente l’attenzione al fenomeno editoriale del momento: eDoll – Il fabbricante di sorrisi, di Francesco Verso, da un mese è presente negli eBook top 10 delle classifiche di Amazon.it.

Per nulla inflazionata dal successo ottenuto in concomitanza con la vincita del Premio Urania nel 2008, l’idea contenuta in questo romanzo, riproposta in versione digitale (edizioni Kipple Officina Libraria, collana eAvatar), dimostra candidamente di saper conquistare ancora nuovi lettori, sfruttando nuovi settori editoriali e nuove angolazioni di ricerca da parte di un “consumatore culturale” sempre più coraggioso nello sperimentare e attento alle nuove tecnologie di lettura. Inoltre questo “esperimento” evoluzionistico dal cartaceo al digitale ci invita a riflettere sulla possibile convivenza tra libro di carta e libro elettronico. Una convivenza che spaventa ancora qualche scettico e al contrario l’esempio del romanzo di Francesco Verso realizza senza alcun timore.

Noi di Kipple, gli editori di questo romanzo, ci congratuliamo con Francesco e ribadiamo che i nostri eBook, tutti, sono liberi da DRM perché il lettore deve essere libero di leggere ovunque e di far conoscere a chi vuole ciò che gli è piaciuto, senza che inutili lucchetti digitali disturbino la fruizione dell’opera.
Vi ricordiamo che l’eBook è in vendita anche sul nostro portale al prezzo di 2.5€.

e-doll di Francesco Verso in eBook

Sicuramente qualcuno di voi lo ricorda: è il Premio Urania 2008, e-Doll di Francesco Verso.

Questa volta esce con il sottotitolo Il fabbricante di sorrisi, a indicare anche che si tratta di una versione riveduta, sicuramente migliore della versione in carta di Urania.

In versione eBook su Amazon, in ePub su tutti i portali di eBook e naturalmente su kipple.it.
Formato: ePub – Mobipocket
€ 2,5
Da tempo le abitudini sessuali degli esseri umani hanno subito un’evoluzione epocale grazie alla creazione degli e-Doll: più sofisticati dei normali robot umanoidi, i replicanti denominati e-Doll rappresentano la risposta definitiva alla richiesta di una sessualità senza limiti da parte di un’umanità previdente ma al tempo stesso decadente.
Maya, irrequieta adolescente moscovita, si finge un e-Doll e conduce una doppia vita. Da una parte è una studentessa svogliata, dall’altra si vende per sentirsi amata. Angel, un e-Doll ermafrodito esperto nell’arte amatoria, medita su come diventare un essere umano. I due protagonisti s’incontreranno in sessoteca e si scambieranno qualche cosa che li avvicinerà alla realizzazione di se stessi.
e-Doll è un noir fantascientifico che ci invita a riflettere sui limiti del concetto di “natura umana”.
“Verso ha mescolato tecnologia, erotismo, affetti famigliari e filosofia, senza dimenticare un accenno alle radici della fantascienza, rappresentate da Asimov e Dick, in un romanzo affascinante, degno vincitore del Premio Urania.”
 Giampaolo Rai – Fantascienza.com
“Verso riesce a costruire una storia avvincente e, nello stesso tempo, capace di concedersi riflessioni a voce alta sul destino futuro dell’umanità.”
Giuseppe Panella – Retroguardia

Francesco Verso. Inizia a scrivere nel 1996, prima poesie e poi il romanzo Antidoti umani, finalista al premio Urania Mondadori nel 2004. Nel 2009 vince il premio Urania con Il fabbricante di sorrisi, pubblicato nella collana Urania con il titolo di e-Doll. Nel 2010 completa il terzo romanzo Livido e i racconti Flush, Dodici Centesimi, Sogno di un futuro di mezza estate, Due mondi e La morte in diretta di Fernando Morales. Nel 2011 finisce il romanzo Bloodbusters e inizia I Camminatori. Nel 2012 vince il premio Odissea della Delos Books con il romanzo Livido. Attualmente collabora con la Kipple Officina Libraria in veste di co-direttore della collana di narrativa fantastica Avatar.