La razza robot creata con cellule di ratto

razzarobot

Frutto della ricerca nell’ambito dell’ingegneria genetica all’Università di Harvard, la prima razza semi-organica è capace non solo di sopravvivere per diversi giorni (anche se solo in condizioni di laboratorio) ma anche di essere comandata a distanza, seguendo gli impulsi luminosi. Il robo-stingray creato dal team del bioingegnere Kit Parker è composto da quattro strati. Il primo strato è in silicone, prodotto grazie a una stampante 3D. Il secondo, uno scheletro d’oro, permette alle pinne pettorali di tornare alla posizione originale. Al terzo layer, anche questo in silicone, segue infine il quarto, forse il più interessante, quello organico prodotto dalle cellule viventi estratte dal muscolo cardiaco di un ratto. Segue il video che mostra la razza in movimento, grazie agli impulsi luminosi.

 

 

 

Un pensiero su “La razza robot creata con cellule di ratto

  1. Pingback: La razza robot creata con cellule di ratto | Kipple Officina Libraria | HyperHouse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...