Tutta la storia della fantascienza in un disegno

La definizione inglese science fiction è vecchia quasi di un secolo. Fu Hugo Gernsback, l’editore e scrittore nato a Lussemburgo e naturalizzato statunitense, a chiamare il genere scientific fiction nel 1926. Da scientific fiction il passo al più scorrevole science fiction fu molto breve. Oggi gli anglosassoni usano l’abbreviazione Sci-Fi, che bisogna ammettere è ancora più immediata. 
La fantascienza nel tempo non ha solo trovato spazio anche in altri canali artistici, come quello cinematografico, ma è cresciuta enormemente, suddividendosi in decine di sottogeneri, tanto che il termine science fiction è diventato un umbrella term (termine ombrello), ovvero un’etichetta che racchiude molte altre definizioni. Tante, ma di sicuro non troppe per chiunque ami la fantascienza. Si rischia però comunque di fare confusione. 
Come fare ordine, quindi?
Forse un modo c’è. Con un disegno. Cliccando su questo link potrete infatti ammirare una “Zork map” (ingrandita) che mostra tutti i sottogeneri – sia letterari che cinematografici e televisivi – della fantascienza.  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...