Ettore Fobo, Sotto una luna in polvere


Basta con questi poeti minimalisti! Basta con “ciò che conta è il sentimento”!
Basta con le liriche talmente essenziali e facili da essere persino infantili.
TORNIAMO ALLA VERA POESIA.

Come dice Elena del Blog Vagamente Sonnambula, “il ruolo della poesia che se ne fa voce per lo più inascoltata”, perché la poesia deve scarnificare il lettore, denudarlo e metterlo davanti alle proprie mostruose contraddizioni. La poesia ha l’obbligo di tenere conto del peso della classicità epica, senza celebrarla da defunta, ma cercando nuove vie e facendola rivivere nella nostra società tecnologica.
Questo è, credo, uno dei pochi libri di poesia di nuovi autori che valga la pena di leggere oggi (Lukha B. Kremo) e non credo di dover aggiungere altro. Lo trovate sia in carta che in eBook cliccando questo link.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...