Si è spento un pezzo di Urania

Si è spento all’età di 85 anni Carlo Fruttero, che per molti anni (dal 1952) ha fatto coppia con Franco Lucentini ottenendo un grande successo di critica e di vendite grazie ai romanzi, soprattutto polizieschi, molto amati dal pubblico.
Ha diretto Urania, dapprima da solo e poi con Lucentini, dal 1961 al 1986 con il merito di aver fatto conoscere autori come Ballard,
Lafferty e Mack Reynolds. Sono gli autori del motto “un disco volante non atterra a Lucca”, provocazione per cui la fantascienza con ambientazione italica è poco credibile.
Di contro, questo motto ha stimolato gli autori italiani ad creare una via italiana alla fantascienza, dove non solo l’ambientazione, ma anche i personaggi, i temi e gli stilemi utilizzati si staccano definitivamente dalla tradizione anglosassone.
Nel 2010 gli viene assegnato il Premio Campiello alla carriera.
(Per una storia dei Personaggi della Fantascienza Italiana dal 1952 al 2000.
Vi consigliamo questo doppio libello della Kipple (volume 1 e volume 2), completo e con rarissimi precedenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...